Corso di formazione per tutti quei Datori di Lavoro che intendono ricoprire il ruolo di Responsabili del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (RSPP) della propria azienda.

La categoria di rischio associata a ciascuna azienda dipende dal codice ateco, ossia dalla tipologia di attività che viene svolta. Per sapere a quale categoria di rischio appartiene la tua azienda dovrai accedere al sito ISTAT

Il corso RSPP Datore di Lavoro deve essere completato frequentando i seguenti orari a seconda della classe di rischio :

16 Ore   Rischio Basso  

32 Ore   Rischio Medio 

48 Ore   Rischio Alto  

deve essere aggiornato ogni 5 anni frequentando i seguenti orari :

6 Ore   Rischio Basso  

10 Ore   Rischio Medio 

14 Ore   Rischio Alto  

Al termine del percorso formativo, comprovata la frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione previste dal corso, viene effettuata una verifica di apprendimento mediante TEST. L’attestato di frequenza, conseguente all’esito positivo della verifica di apprendimento, è rilasciato in collaborazione con Ente Paritetico.

In base agli Accordi Stato – Regioni del 21 dicembre 2011 e del 7 luglio 2016 (che disciplinano la durata, i contenuti minimi, le modalità e l’aggiornamento della formazione), il corso RSPP per Datore di Lavoro potrà essere svolto in modalità e-learning solo in parte.

Quindi i corsi svolti totalmente on line non sono considerati validi, affinché siano validi un certo numero di ore ed il test finale dovrà essere seguito in aula.

Programma del corso RSPP per Datore di Lavoro.

Modulo 1. Normativo – giuridico

  • Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
  • La “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” (ex D. Lgs. 231/01 e s.m.i.);
  • Il sistema istituzionale della prevenzione;
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D. Lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità.

Modulo 2. Gestionale – gestione ed organizzazione della sicurezza

  • I criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
  • La considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento degli stessi;
  • La considerazione delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori;
  • Il documento di valutazione dei rischi (contenuti, specificità e metodologie);
  • I modelli di organizzazione e gestione della sicurezza;
  • Gli obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;
  • Il documento unico di valutazione dei rischi da interferenza;
  • La gestione della documentazione tecnico-amministrativa;
  • L’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze.

Modulo 3. Tecnico – individuazione e valutazione dei rischi

  • I principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Il rischio da stress lavoro-correlato;
  • I rischi ricollegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri Paesi;
  • I dispositivi di protezione individuale;
  • La sorveglianza sanitaria.

Modulo 4. Relazionale – formazione e consultazione dei lavoratori

  • L’informazione, la formazione e l’addestramento;
  • Le tecniche di comunicazione;
  • Il sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione in azienda;
  • La consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
  • Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Richiedi Info