Il Datore di Lavoro ha l’obbligo di designare tra i lavoratori gli addetti alla squadra antincendio e di provvedere alla loro formazione (art. 7 del D.M. 10 marzo 1998 – artt. 37 e 46 del D.Lgs. 81/08). Per quel che concerne la parte pratica sono previsti aggiornamenti periodici (si consiglia almeno ogni 3 anni).

Il corso è rivolto ai lavoratori che sono stati designati dal Datore di Lavoro a ricoprire il ruolo di Addetti alla Prevenzione Incendi.

Il corso ANTINCENDIO deve essere completato frequentando i seguenti orari a seconda della classe di rischio :

4 Ore   Rischio Basso  

8 Ore   Rischio Medio 

16 Ore   Rischio Alto  

Si, prevede un aggiornamento periodico imposto dal D.Lgs. 81/08 art. 37. I contenuti e la durata dell’aggiornamento sono stati specificati dal Dipartimento dei Vigili del Fuoco con la Circolare del 23 feb. 2011 n.5987.

2 Ore   Rischio Basso  

5 Ore   Rischio Medio 

8 Ore   Rischio Alto

La frequenza dell’aggiornamento non è stata specificata dalla normativa, si consiglia almeno un aggiornamento ogni 3 anni.

Al termine del percorso formativo, comprovata la frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione previste dal corso, viene effettuata una verifica di apprendimento mediante TEST. L’attestato di frequenza, conseguente all’esito positivo della verifica di apprendimento, verrà rilasciato lo stesso giorno del corso e potrà essere utilizzato su tutto il territorio nazionale per gli scopi consentiti dalla normativa vigente.

Nell’accordo Stato – Regioni del 7 luglio 2016 (Allegato V) è chiaramente indicato che non è consentito svolgere il Corso Antincendio in modalità elearning.

La normativa non fornisce regole per definire il numero di addetti costituenti la squadra antincendio, è il Datore di Lavoro in funzione della valutazione del rischio incendio a decidere il numero di tali addetti. In aziende con rischio basso è consuetudine nominare 1 addetto ogni 10 lavoratori (o frazioni di 10). Occorre inoltre tener conto che se le attività aziendali prevedessero dei turni, per ciascun turno si dovrà applicare la suddetta regola; lo stesso vale nei casi in cui sono presenti più reparti aziendali separati.

I lavoratori designati non possono sottrarsi all’incarico e alla formazione specifica antincendio.

Nelle piccole aziende che contano fino a 15 lavoratori (con eccezione delle tipologie riportate in art. 31 com. 6 del D.Lgs 81/08) il ruolo di addetto antincendio può essere ricoperto dallo stesso Datore di Lavoro, a condizione che sia presente in azienda durante l’orario di lavoro e che si sottoponga al corso antincendio.

Programma del Corso Antincendio rischio BASSO (durata 4 ore)

I contenuti minimi del corso devono prevedere la trattazione degli incendi e della prevenzione, la protezione antincendio e le procedure da adottare in caso di incendio. Inoltre dovrà essere spiegato il funzionamento degli estintori portatili e fornite tutte le istruzioni per il loro utilizzo.

Programma del Corso Antincendio rischio MEDIO (durata 8 ore)

Il programma del corso antincendio rischio medio, prevede tutti gli argomenti del programma rischio basso ma trattati con maggiore approfondimento. Oltre agli estintori verranno spiegati anche i mezzi di estinzione più diffusi e le attrezzature di protezione individuale da utilizzare. Il corso prevede esercitazioni pratiche sull’uso dei mezzi di estinzione.

Programma del Corso Antincendio rischio ALTO (durata 16 ore)

Il programma del corso antincendio rischio alto, prevede tutti gli argomenti del programma rischio medio e basso ma trattati con maggiore approfondimento. Oltre agli estintori verranno spiegati anche i mezzi di estinzione più diffusi e le attrezzature di protezione individuale da utilizzare. Il corso prevede esercitazioni pratiche sull’uso dei mezzi di estinzione e prova d’esame finale svolta dai Vigili del Fuoco. Oltre al normale costo del corso, è necessario acquisire l’idoneità tecnica specifica VVFF, bisogna calcolare le tasse d’esame di € 58 e di € 16 di marche da bollo per il rilascio dell’attestato dai Vigili del Fuoco.

 

Richiedi Info